Kira

kira-displasia-pastore-tedesco

Un percorso fisioterapico efficace per la displasia del Pastore Tedesco che ha evitato temporaneamente l’intervento chirurgico

Kira è un Pastore Tedesco di 10 mesi a cui è stata diagnosticata una displasia dell’anca. Vista la tenera età di Kira, però, il veterinario ha consigliato ai proprietari di rivolgersi ad un centro di fisioterapia per cani per l’elaborazione di un piano riabilitativo dedicato alla displasia dell’anca del cane cucciolo con l’obiettivo di provare ad evitare l’intervento chirurgico.

L’approccio conservativo per la displasia per cuccioli fino a 18 mesi

Nel caso di animali non più grandi di un anno e mezzo con una displasia dell’anca del cane non grave, dal grado A al grado C1, è possibile intervenire con un approccio conservativo che non implica alcun intervento chirurgico invasivo. Con un efficace programma di fisioterapia e riabilitazione veterinaria, infatti, è possibile stabilizzare e mantenere il più possibile in salute l’articolazione dell’anca quando è possibile.

Scopri di più

La fisioterapia per la displasia del Pastore Tedesco

Il Pastore Tedesco è una delle razze più predisposte alla displasia dell’anca. Quindi è molto importante sottoporre il cane ad accurate visite ortopediche in modo da diagnosticare la patologia entro i 18 mesi, proprio come è successo a Kira.

Grazie alla diagnosi precoce, arrivata entro i 10 mesi di vita, abbiamo potuto trattare la displasia del Pastore Tedesco elaborando un programma fisioterapico atto ad evitare la chirurgia e allo stesso tempo mantenere quanto più possibile in salute l’articolazione dell’anca di Kira.

Il suo piano terapeutico è stato mirato in una prima fase alla riduzione dell’infiammazione con il Laser LLLT, abbinato ad un programma di esercizi di ginnastica per aumentare il trofismo dei glutei (che stabilizzano l’articolazione dell’anca).

In un secondo momento, superato il dolore dovuto all’infiammazione, abbiamo inserito anche la ginnastica nel tapis roulant in acqua per cani inclinato gradualmente per allenare in modo specifico i muscoli glutei.

kira-displasia-nel-pastore-tedesco

La fisioterapia per la contrattura del muscolo gracile e semimembranoso

La displasia del Pastore Tedesco non è l’unica patologia di razza da cui è affetta Kira. Dalla valutazione fisioterapica emerge anche la contrattura del muscolo gracile e semimembranoso, che colpisce gli arti posteriori del cane di grossa taglia a partire dagli 8 mesi di età.

Questa condizione, se non trattata, può degenerare in una miopatia del muscolo gracile e semimembranoso. Ciò che succede, generalmente, è che i tendini colpiti dalla malattia, responsabili della flessione del ginocchio, subiscono un processo di degenerazione fibrotica, per cui il tessuto muscolare viene sostituito con del tessuto connettivo, simile a quello cicatriziale. Si tratta di una patologia per cui non c’è una terapia efficace, se cronicizza.

Con Kira, però, abbiamo agito immediatamente sulla contrattura del gracile e del semitendinoso con un protocollo fisioterapico che abbina ultrasuonoterapia e laser decontratturante, contestualmente al percorso fisioterapico eseguito per la displasia del Pastore Tedesco.

Il nostro successo

Il difetto di andatura mostrato da Kira dovuto alla contrattura del muscolo gracile e del semitendinoso si è corretto velocemente.

Per quanto riguarda la displasia nel Pastore Tedesco, Kira, per ora, ha effettivamente evitato, per il momento, l’intervento chirurgico, sta bene e fa una vita normale. Il cane viene tenuto sotto stretta osservazione perché in caso di peggioramento l’ipotesi della chirurgia potrebbe essere presa di nuovo in considerazione. Siamo quindi in continuo contatto con il proprietario per sottoporla periodicamente ad una visita fisiatrica per intervenire tempestivamente con la fisioterapia o rivalutare l’approccio chirurgico.

Abbiamo inoltre formato i proprietari per l’esecuzione di esercizi da fare a casa in modo da garantire la salute articolare del cane negli anni a venire.

Un controllo ogni 6 mesi

Anche se Kira ora sta bene è comunque affetta dalla tipica displasia del Pastore Tedesco. Le articolazioni della sua anca, quindi, tendono all’artrosi e possono facilmente infiammarsi nel periodi di instabilità climatica, quando siamo sottoposti a frequenti sbalzi di pressione.

Ecco perché Kira continua a venire da SBA ogni 3 mesi, nel giorni di cambio di stagione. Con una visita fisiatrica verifichiamo se c’è un’infiammazione delle articolazioni ed eventualmente agiamo subito con dei trattamenti antinfiammatori fisioterapici.

L’obiettivo è mantenere alta la qualità di vita di Kira e fare in modo che per lei il dolore sia solo un ricordo sempre più lontano.

Hai un cucciolo con diagnosi di displasia dell’anca? Chiamaci al 377.6864627 o compila il modulo.

Indica una data preferita (faremo il possibile per accontentarti):



Accetto i termini della privacy letti qui